Visite guidate per tutti

...alla scoperta di Milano

Elasticità

autoritrattoNell'ambito delle iniziative culturali dal titolo Ritorni al Futuro, ha aperto il 23 marzo a Palazzo Reale la mostra "Umberto Boccioni (1882-1916) Genio e Memoria" che celebra il primo centenario della morte di Umberto Boccioni. Non è la prima volta che Milano e Palazzo Reale ospitano una mostra monografica sull'artista calabrese ma stavolta sono stati trovati nuovi documenti che hanno permesso una rilettura del percorso formativo di Boccioni e una proficua collaborazione tra varie istituzioni milanesi - il Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco, il Museo del 900 e lo stesso Palazzo Reale – ma anche molti prestiti da istituzioni museali e private da tutto il mondo.

Le quasi 300 opere - disegni, sculture, dipinti, incisioni, fotografie, libri e molto altro – sono divise in due ampie sezioni che si concentrano sulla formazione e sulla rielaborazione pratica delle dichiarazioni programmatiche futuriste.cucitrice

Estremamente suggestivo l’Autoritratto che apre la mostra, come se Boccioni volesse accompagnarci di persona nel suo percorso artistico, dalla formazione con Balla al divisionismo delle opere di Segantini e soprattutto di Previati fino ad arrivare ad un prestito eccezionale dalla Getty Research Library di Los Angeles: tre Atlanti compilati tra il 1907 e il 1908, raccolte di ritagli di giornale, foto e modelli che Boccioni utilizzò per studiare, costituendo un diario visivo e molto suggestivo per i visitatori che vedranno alcune delle opere da lui considerate, in dialogo diretto con le opere che ne derivarono: l’Autoritratto di Brera, Romanzo di una cucitrice e altre.

giardinoLa seconda sezione mostra il passaggio nel 1908 dal divisionismo al dinamismo futurista con il contesto urbano in cui maturò questa evoluzione. Pittura e scultura raggiungono così perfetti risultati in Elasticità, Materia, Cavallo+cavaliere+case per poi tornare alla figuratività con una rilettura di Cezanne e del cubismo accompagnati da una rassegna stampa futurista inedita.

La mostra si espande dinamicamente nel contesto milanese: utile ripercorrere la città con gli occhi di Boccioni ma anche farsi coinvolgere dai colori e dalla luce del giardino futurista realizzato in collaborazione con Orticola, sul retro di Palazzo Reale.

Ricevi in anteprima il calendario delle iniziative!

Ultime notizie @VisiteGuidatePerTutti

Copyright ©VisiteGuidatePerTutti 2015. All Rights Reserved.